San Floriano del Collio Bianchi e Rossi del Collio
Degustazioni & Masterclass
Gorizia, Castello
& centro storico
Sacrario di Redipuglia Brda, il Collio Sloveno Bike tours &
itinerari del gusto
Visita le migliori cantine
e aziende agricole
Sacrario di Oslavia

Gorizia & Collio-Brda

Dove l'oro ha il colore della Ponca, terra e madre

Piccola introduzione

Parlare di Collio e del Brda (suo omonimo sloveno) senza riferirsi al vino che qui viene prodotto, non sarebbe giusto. Anzi sarebbe proprio sbagliato. Parlare solo di vino però sarebbe riduttivo. Di certo il vino della DOC Collio che viene prodotto dalla parte italiana e il Gorisca Brda prodotto in quella slovena sono il motore di questi luoghi.

 

Salendo da Cormons fino a Zegla o Plessiva, dove si vedono i vecchi confini, la vista si perde tra i filari di viti che si snodano tra le colline. Non bisogna dimenticarsi però di Gorizia, della sua storia unica durante i conflitti che l’ha resa una città sospesa tra due mondi tanto da ospitare proprio una piazza divisa dal confine italo-sloveno fino al 2004.

Qui però, quello che l’uomo ha diviso la terra ha da sempre tenuto unito. Ad esempio la Ponca, l’ impasto di terreno unico di marne e arenarie che regala vini longevi e di grande struttura, è un continuo che passa sotto i confini e rende unico questo territorio.

 

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, la soluzione è semplice: sedersi tra i filari ed assaporare il territorio contenuto in un calice di vino.

Informazioni turistiche